Paziente: M.L. aa. 19 calciatore

Anamnesi: dopo un allenamento atletico di potenziamento, sofferenza tdA piede sin da overuse. In concomitanza del suddetto allenamento, utilizzo di scarpe da gioco nuove (più rigide delle precedenti)

E.O.: cammino con leggera zoppia antalgica. Dolore allo stiramento e alla palpazione in sede

pre inserzionale e, in misura più ridotta inserzionale.

I° trattamento: massaggio trasverso profondo, massaggio Kaltenborn, utilizzo di tool per vascolarizzazione.

KTM: applicazione Edf con obiettivo antalgico + applicazione Tendinea standard

Post seduta: indicazione di riposo attivo, utilizzo di rialzo di scarico tendineo.

II° trattamento:  trattamento di diatermia con mobilizzazione passiva in allungamento della struttura miotendina. 10 min in modalità Capacitiva + 10 min in modalità Resistiva

KTM: applicazione di Kinesio Tex con modalità Mulligan per “modificazione” angolo di sollecitazione da laterale a mediale + applicazione Tendinea standard

Post seduta: delicata ripresa della riatletizzazione con esclusione di salti/balzi, scatti e cambi di direzione veloci. Continuo dell’utilizzo di rialzo di scarico tendineo

III° trattamento:  trattamento di diatermia con mobilizzazione passiva in allungamento della struttura miotendinea, e attiva contro resistenza progressiva concentrica ed eccentrica. 20 min in modalità Resistiva.

KTM: solo applicazione Tendinea standard

Post seduta: incremento progressivo intensità degli esercizi di riatletizzazione, con inserimento di salti/balzi allunghi e cambi di direzione veloci, + ripresa di allenamento tecnico con la palla. Continuo dell’utilizzo di rialzo di scarico tendineo.

Stabilizzazione dei risultati: esercizi propriocettivi, occhi aperti e occhi chiusi. Esercizi di “potenziamento” soprattutto eccentrici. Continuo dell’utilizzo di rialzo di scarico tendineo per 10 gg

Per ogni dubbio o richiesta