News

Evidenze di trattamento del dolore da sintrome miofasciale con Kinesio Taping

2019-05-08T10:20:10+00:00

Presentiamo questa ricerca pubblicata su Clinical Rehabilitation a febbraio 2019.  Tra le sindromi dolorose muscolo-scheletriche, quella miofasciale è sicuramente una delle più frequenti. Comprende un vasto ed eterogeneo gruppo di patologie muscolari che si presentano con dolore muscolare continuo, associato a contrattura, limitazione funzionale e, occasionalmente, a sintomatologia di tipo nevralgico quali parestesie, formicolio e disfunzione vegetativa. Ciò che caratterizza questa condizione sono i trigger point (TP), cioè un’area di ipersensibilità circoscritta di muscolo o fascia-banderella palpabile indurita e dolente alla palpazione. Trattamento della sindrome miofasciale L’approccio più corretto da seguire richiede di raggiungere una serie di obiettivi - rassicurazione del paziente; - riduzione del dolore; - promozione del rilassamento muscolare; - eliminazione dei fattori di predisposizione e mantenimento; - riapprendimento delle normali funzioni neuromuscolari; - correzione delle disfunzioni motorie; - ripristino di un adeguato livello di efficienza fisica; avendo come obiettivi finali quello di: - fornire al paziente i mezzi per controllare autonomamente i propri disturbi mialgici; - prevenire la dipendenza o l’abuso del personale sanitario. All’interno di questo progetto terapeutico il Kinesio Taping Method può a ben ragione rappresentare uno strumento importante in più ambiti. Questo ricerca ne dà ulteriore conferma. TITOLO ORIGINALE:  Evidence for kinesio taping in management of myofascial pain syndrome: a systematic review and meta-analysis FONTI DELLA RICERCA: PubMed, EBSCO, ScienceDirect, Web of Science, Chochrane Library and Physiotherapy Evidence databeses sono stati utilizzati a partire dal Novembre 2018 METODI: studi controllati randomizzati che utilizzavano il KTM come principale [...]

Evidenze di trattamento del dolore da sintrome miofasciale con Kinesio Taping2019-05-08T10:20:10+00:00

Kinesio e dolore miofasciale, revisione della letteratura e metanalisi

2019-02-20T11:42:08+00:00

BACKGROUND La Sindrome da Dolore Miofasciale è una condizione che genera dolore dovuto alla attivazione di Trigger Points. Il Kinesio Taping un metodo largamente utilizzato per la gestione del dolore e per l’incremento del range di movimento, per cui, lo scopo di questo studio è di effettuare una revisione sistematica con metanalisi, per valutare l’efficacia dell’utilizzo del Kinesio Taping nella riduzione dei sintomi dovuti a Sindrome da Dolore Miofasciale. Metodo Sono state effettuate ricerche indipendenti al fine di selezionare gli studi del caso utilizzando le seguenti banche dati: PubMed, CINAHL, MEDLINE, SPORT Discus, EM base, and Cochrane Central Register of Controlled Trials. Queste banche dati sono state consultate nel periodo intercorso tra Febbraio 2017 e Marzo 2017. Le parole chiave utilizzate per la ricerca sono state: “kinesio tape myofascial” AND “myofascial pain syndrome” AND “myofascial trigger points”. La ricerca ha prodotto il ritrovamento di 5793 articoli, i quali sono stati sottoposti a selezione in base ai seguenti criteri di inclusione ed esclusione: criteri di inclusione: evidenza di livello I, campioni di pazienti superiori a 20 partecipanti, applicazione sul gruppo muscolare del Trapezio Superiore, full text in inglese disponibile, criteri di esclusione: sono stati esclusi studi non classificabili come RCT, studi accettati ma non pubblicati, studi retrospettivi o cohort studies, studi osservazionali, case reports, case studies o cross sectional studies e studi che non presentavano una analisi statistica per valutare le diferenze tra prima e dopo l’intervento terapeutico. Dei 5793 studi trovati 6 [...]

Kinesio e dolore miofasciale, revisione della letteratura e metanalisi2019-02-20T11:42:08+00:00

Applicazione di Kinesio Taping per il diaframma anteriore e posteriore per il trattamento di singhiozzo intrattabile dopo stroke ischemico. Case report.

2019-01-08T08:40:28+00:00

Razionale: i meccanismi patofisiologici del sistema nervoso centrale come lo stroke ischemico possono essere associati a singhiozzo intrattabile. Il singhiozzo intrattabile può generare conseguenze potenzialmente fatali, questo richiede una gestione sicura in struttura riabilitativa ospedaliera ponendo un approccio multidisciplinare per ottimizzare la funzione motoria e la capacità d’alimentazione. Valutazione del paziente: un uomo di 49 anni presentatosi nel dipartimento di pronto soccorso lamentando vomito e vertigini. Diagnosi: una tac cerebrale rivela un moderato infarto cerebrale, acuto, nel territorio postero inferiore dell’arteria cerebellare. La condizione clinica che  richiede l’uso di un sondino percutaneo per l’alimentazione ha sviluppato un’importante e intrattabile singhiozzo valutato 7/10 con strumento per la valutazione del singhiozzo al momento del ricovero nel reparto ospedaliero. Il punteggio di misurazione nella scala dell’indipendenza funzionale ha dato un valore 2 (assistenza massima), il cammino valore 1 (totalmente assistito) , salire scale non era possibile all’interno della struttura riabilitativa per ragioni legata alla preoccupazione e alla sicurezza,  la capacità di alimentazione aveva valore 1 (totalmente assistita). Modalità di trattamento: è stato applicato il Kinesio taping per il diaframma anteriore e posteriore al 6 giorno di ricovero ospedaliero nel tentativo di inibire lo spasmo del diaframma e il singhiozzo intrattabile poiché il trattamento farmacologico non era stato efficace in quest’ambito. Risultati: la strumento di valutazione del singhiozzo intrattabile che aveva dato un risultato 7/10 in 6a giornata di ricovero, ha evidenziato  0/10 in 8a giornata. Il kinesio è stato riapplicato ogni tre o cinque giorni. [...]

Applicazione di Kinesio Taping per il diaframma anteriore e posteriore per il trattamento di singhiozzo intrattabile dopo stroke ischemico. Case report.2019-01-08T08:40:28+00:00

L’efficacia del Kinesio Taping nel miglioramento delle funzionalità di bambini affetti da paralisi celebrale infantile: uno studio a misura ripetuta

2018-06-04T08:15:15+00:00

Effetti del Kinesio Taping sulla attività del retto del femore e sul movimento sit-to stand, in bambini con paralisi cerebrale infantile unilaterale: studio con design a misura ripetuta, con controllo del gruppo placebo. Nonostante il suo ampio e vario utilizzo in ambito riabilitativo pediatrico, sono ancora pochi gli studi che valutano l’efficacia del Kinesio Taping nel miglioramento della funzionalità di bambini affetti da paralisi cerebrale infantile. Questo studio a singolo cieco, a misura ripetuta e con l’utilizzo di un gruppo placebo, ben costruito nel disegno e ben condotto da Adriana Neves Dos Santos e dal suo gruppo presso il dipartimento di Fisioterapia della Universidade Federal di San Carlo, San Carlo, Brasile; e presso il Dipartimento di Scienza della Salute della Università Federale di Santa Catarina, Ararangua, Brasile: si pone come utile strumento per implementare l’utilizzo del Kinesio Taping e del Kinesio Taping Method all’interno della pratica clinica quotidiana. I pazienti sono stati reclutati nel periodo che va da luglio 2013 a luglio 2014, ed i criteri di inclusione sono stati: bambini con diagnosi di paralisi cerebrale unilaterale, età fra i 6 ed i 16 anni, capacità di effettuare il movimento di sit-and-stand senza supporto a tre diverse altezze. I criteri di esclusione sono stati i seguenti: incapacità di comprendere comandi semplici, accorciamento muscolare degli ischio-crurali, del gastrocnemio, dei flessori di anca, presenza di deformità tali da compromettere la possibilità di effettuare il movimento sit-to-stand, trattamento con botulino negli ultimi 12 mesi e [...]

L’efficacia del Kinesio Taping nel miglioramento delle funzionalità di bambini affetti da paralisi celebrale infantile: uno studio a misura ripetuta2018-06-04T08:15:15+00:00

Dolori cervicali, 5 rimedi per alleviarli

2018-04-11T14:42:28+00:00

Il 60% degli italiani, oggi, avverte dolori cervicali molto intensi dovuti soprattutto allo stress, alle ore passate davanti al computer e alla vita sedentaria. In particolare, 6 persone su 10 soffrono di questo disturbo che colpisce indistintamente uomini e donne di qualsiasi età. Questo dolore è anche chiamato cervicaglia, che consiste nell’indolenzimento della cervicale, un tratto della colonna vertebrale composto da 7 vertebre tenute tra loro da muscoli e legamenti. Il male al collo provoca dolori alla testa, vertigini, intorpidimento, formicolio ed è causato molto spesso dalla postura scorretta, dallo stress e colpi di freddo; in casi più acuti, invece, può essere causato da colpi di frusta, ernie e altri. Cosa fare per risolvere il problema e attenuare il dolore? Innanzitutto, bisogna richiedere un consulto specialistico dal proprio medico di fiducia, con eventuale TAC e risonanza magnetica. Una volta fatto questo, esistono 5 modi per alleviare i sintomi: Fisioterapia, sia la manipolazione del terapista che esercizi specifici sono estremamente efficaci. In genere, i trattamenti che vengono consigliati sono: trazioni, calore, freddo e manipolazioni. Collare, è un rimedio naturale che sfrutta un apposito collare caldo per ridurre il dolore e gli spasmi muscolari e si consiglia di non tenerlo per più di 48 ore. Eseguire esercizi di stretching, per mantenere in movimento la colonna cervicale. Questi esercizi, sono studiati appositamente per il collo e servono per muovere la colonna in tutte le direzioni per distendere i muscoli. Usare farmaci da banco come il paracetamolo [...]

Dolori cervicali, 5 rimedi per alleviarli2018-04-11T14:42:28+00:00

Benvenuti su Kinesio Italy!

2018-03-26T13:56:59+00:00

White Medical & Beauty è molto lieta di annunciarvi che nei giorni scorsi ha trovato l’intesa con la Kinesio Holding Co. per la distribuzione dei prodotti Kinesio, in esclusiva, su tutto il territorio italiano.  In particolare White MB è da oggi distributore esclusivista per l’Italia del Kinesio Tex Tape, in tutte le sue versioni, l’originale tape elastico ideato e sviluppato dal dott. Kenzo Kase, e prodotto direttamente dalla Kinesio Holding Co. Stiamo preparando una presentazione in grande stile, ci troverete infatti con uno stand tutto dedicato a Kinesio a exposanità! Inoltre abbiamo già iniziato a collaborare con l’associazione Kta Italia con la quale presto organizzeremo i corsi ufficiali della Kinesio Taping Assosiation, su tutto il territorio nazionale, riconosciuti a livello mondiale. PRODOTTI IN  VETRINA I NOSTRI CORSI Per ogni dubbio o richiesta CONTATTACI ORA

Benvenuti su Kinesio Italy!2018-03-26T13:56:59+00:00

Come prevenire strappi muscolari durante gli allenamenti?

2018-03-21T11:49:02+00:00

In Italia oggi molti più giovani praticano sport, sarà perché ormai si insiste molto sulla salute, soprattutto nei media. Se però, è aumentata la consapevolezza che fare sport è salutare, meno conosciuta è la possibilità di rischi e infortuni, soprattutto se si riprende a fare sport dopo un periodo di inattività. Molte persone, infatti, iniziano a praticare sport per prepararsi alla prova costume e spesso vengono sorpresi da strappi e contratture. Per capire come evitarli bisogna prima sapere cosa li causa e come curarli. Gli strappi muscolari sono delle lesioni al muscolo che causano la rottura di alcune fibre che compongono il muscolo, le contratture consistono nella contrazione involontaria, insistente e dolorosa del muscolo. Una delle cause più comuni che determinano queste lesioni è l’eccessivo allenamento, un allenamento troppo intenso dopo un periodo di inattività, va a stressare troppo il muscolo e a sollecitarlo troppo e questo si difende per prevenire danni maggiori. Come li curiamo? Il riposo e la sospensione dell’attività fisica è basilare per poter guarire e per un buon recupero funzionale. Per gli strappi sarebbe consigliato applicare il ghiaccio sulla zona colpita, fasciarla in modo da proteggerla per le prime 48 ore e rimanere a riposo per non aggravare la situazione. Per le contratture sarebbe utile fare dello stretching per distendere il muscolo e sottoporsi ad una serie di massaggi. Come li preveniamo? Prevenire è meglio che curare! Uno dei detti più conosciuti al mondo che non è [...]

Come prevenire strappi muscolari durante gli allenamenti?2018-03-21T11:49:02+00:00

6 curiosità sul Kinesio Tape

2018-03-21T11:46:46+00:00

Nell'articolo introduttivo abbiamo spiegato in maniera dettagliata cosa è e come funziona, oggi invece, vogliamo introdurre alcune curiosità sul Kinesio tape sulle quali ci si interroga e alle quali vogliamo rispondere in maniera appropriata. L'effetto del tape varia in base al colore? Inizialmente, i colori erano stati pensati e strutturati in base alla cromatoterapia (medicina alternativa basata sull'uso dei colori finalizzata a supportare terapie più invasive, regalando un sorriso al paziente); ma effettivamente non hanno un effetto diverso, questo varia in base alle modalità di applicazione. Il colore, in questo caso è un valore aggiunto che va a soddisfare il gusto estetico del paziente. Può andare a migliorare il proprio aspetto? Il tape, grazie al suo effetto drenante,  agisce sul gonfiore dell'edema andando a sollevare la pelle e facendola sgonfiare. In questo caso avrà un effetto positivo anche sull'estetica della pelle, rendendo più bella la zona trattata. Il Kinesio tape può essere usato in gravidanza? In base al malessere riscontrato è possibile utilizzare il tape, ma è fortemente consigliato il parere del medico prima dell'applicazione. É possibile auto-applicarlo? Per le applicazioni più semplici è possibile, ma in ogni caso bisogna chiedere il consiglio del medico per capire bene i sintomi e come applicarlo per la giusta terapia. Quanto aderisce? Il tape ha un'alta aderenza ma, poiché assorbe il calore della pelle, bisogna aspettare mezz'ora prima di fare la doccia o vestirsi in modo da garantire l'effettiva applicazione. Come si rimuove il nastro? Per poter [...]

6 curiosità sul Kinesio Tape2018-03-21T11:46:46+00:00

Kinesio tape, come funziona e che benefici apporta?

2018-03-21T11:45:02+00:00

Tutti noi abbiamo sentito parlare di queste "fascette" colorate, oppure le abbiamo viste sul corpo dei nostri atleti preferiti; ma sappiamo davvero come agiscono? Il Kinesio Taping è una terapia momentanea basata sull'applicazione di una membrana elastica che consente di alleviare il dolore, ma non produce effetti positivi su di esso a lungo termine. La nostra epidermide è dotata di una serie di ricettori nervosi che, se vengono sottoposti ad una serie di stimoli esterni, comunicano con i muscoli sottostanti. Di conseguenza, in base a come vengono posizionati, i tape possono inibire un muscolo contratto o facilitare il flusso linfatico, diminuendo i dolori nella cura degli ematomi. Nello specifico, il Kinesio tape decomprime la pelle e i tessuti sottostanti, provocando grinze su entrambe le superfici e producendo tre effetti principali: -Effetto fluido, attraverso il sollevamento della pelle, consente un aumento del flusso sanguineo e linfatico dell'area di applicazione e permette la rapida rimozione delle sostanze che generano dolore; -Effetto meccanico: le proprietà elastiche del tape sono simili a quelle della pelle e dei muscoli, questo va ad aggiungere più stabilità, elasticità e consapevolezza all'allungamento dei muscoli, legamenti e tendini; -Effetto neurologico: la decompressione riduce la pressione e la compressione sulle terminazioni nervose sottocutanee, limitando il dolore. In base alle tipologie di applicazione, esso genera effetti diversi; se, per esempio, è necessario un'applicazione decompressiva, il tape andrà a migliorare l'elasticità muscolare, la circolazione sanguinea e diminuirà il dolore. Se, invece, l'applicazione necessaria è [...]

Kinesio tape, come funziona e che benefici apporta?2018-03-21T11:45:02+00:00