Nell’articolo introduttivo abbiamo spiegato in maniera dettagliata cosa è e come funziona, oggi invece, vogliamo introdurre alcune curiosità sul Kinesio tape sulle quali ci si interroga e alle quali vogliamo rispondere in maniera appropriata.

  1. L’effetto del tape varia in base al colore?

Inizialmente, i colori erano stati pensati e strutturati in base alla cromatoterapia (medicina alternativa basata sull’uso dei colori finalizzata a supportare terapie più invasive, regalando un sorriso al paziente); ma effettivamente non hanno un effetto diverso, questo varia in base alle modalità di applicazione. Il colore, in questo caso è un valore aggiunto che va a soddisfare il gusto estetico del paziente.

  1. Può andare a migliorare il proprio aspetto?

Il tape, grazie al suo effetto drenante,  agisce sul gonfiore dell’edema andando a sollevare la pelle e facendola sgonfiare. In questo caso avrà un effetto positivo anche sull’estetica della pelle, rendendo più bella la zona trattata.

  1. Il Kinesio tape può essere usato in gravidanza?

In base al malessere riscontrato è possibile utilizzare il tape, ma è fortemente consigliato il parere del medico prima dell’applicazione.

  1. É possibile auto-applicarlo?

Per le applicazioni più semplici è possibile, ma in ogni caso bisogna chiedere il consiglio del medico per capire bene i sintomi e come applicarlo per la giusta terapia.

  1. Quanto aderisce?

Il tape ha un’alta aderenza ma, poiché assorbe il calore della pelle, bisogna aspettare mezz’ora prima di fare la doccia o vestirsi in modo da garantire l’effettiva applicazione.

  1. Come si rimuove il nastro?

Per poter rimuovere il nastro è necessario sollevarlo lentamente dalla pelle con una mano, tenendo ferma la zona di applicazione con l’altra. Se si ha una pelle molto sensibile, è utile grattare il nastro con olio per neonati, lasciare che si impregni, e rimuoverlo lentamente.

Per ogni dubbio o richiesta