Perché Kinesio Taping è migliore rispetto ad altri metodi di taping per il miglioramento della performance funzionale di caviglia?  Review sistematica e meta-analisi

Questa meta-analisi, elaborata da Wang e i suoi collaboratori, pubblicata nel 2018 nella rivista Clinical rehabilitation, è un buon lavoro di revisione sull’efficacia del Kinesio Taping rispetto ad altri metodi di taping, in ambito di traumatologia sportiva.

Sebbene ci sia stato un numero crescente di studi sull’effetto del Kinesio Taping per lombalgia cronica, infortuni sportivi, traumi muscoloscheletrici, forza muscolare, rigidità spinale, e funzione del ginocchio, c’è ancora una carenza di studi sul Kinesio Taping per la performance funzionale della caviglia e rimane attualmente carente una recensione sistematica sull’efficacia del Kinesio Taping per le distorsioni di caviglia.

Questa meta-analisi mira a esaminare sistematicamente gli studi clinici, compresi quelli randomizzati controllati, che hanno confrontato l’effetto del Kinesio Taping (intervento), sulla performance funzionale della caviglia (risultati), con quella di altri Metodi di taping (confronti), in individui (partecipanti) sani o in trattamento con instabilità di caviglia per esito di trauma in distorsione.

L’ ipotesi era che il Kinesio Taping non fosse superiore a altri metodi, incluso il taping atletico, rispetto alle prestazioni funzionali della caviglia, in atleti sani e post distorsione.

È stata eseguita una ricerca in database elettronici (MEDLINE, Embase, Cochrane Library e China National Knowledge Infrastructure) per gli studi pubblicati fino al 31 marzo 2018 utilizzando le seguenti parole chiave: caviglia, Kinesio Taping, KT e tape.

Criteri di inclusione erano:

  • Soggetti: individui sani o in trattamenti con instabilità cronica per trauma distorsivo di caviglia
  • intervento: applicazione del tape sulla caviglia o sul gastrocnemio
  • controllo: comparazione tra il trattamento con Kinesio Taping e il trattamento con altri taping non-elastici
  • outcome: range di movimento, stabilità dinamica, altezza di salto verticale
  • disegni dello studio: studi clinici randomizzati e controllati, studi clinici, studi controllati

La qualità degli studi è stata valutata da due revisori indipendenti, per escludere la possibilità di bias.

Sono stati selezionati studi sulle prestazioni funzionali della caviglia e sono stati estratti i dati relativi ai risultati del Star Excursion Balance Test, del vertical jump height (altezza di salto verticale) e al range di movimento.

È stata effettuata una Meta-analisi, ove appropriato e possibile, valutando test di eterogeneità
Sono stati recuperati 215 articoli attraverso la strategia di ricerca; di questi, 29 sono stati selezionati per una revisione dettagliata, ma solo 10 articoli hanno soddisfatto i criteri di inclusione.
In queste prove, la forma del Kinesio Tape dipendeva dalla zona a cui doveva essere applicato, con taglio a Y o a I utilizzato per il gastrocnemio o per il peroneo lungo. Nei gruppi di controllo sono stati applicati Tape senza tensione, e comuni tape atletici. La maggior parte degli studi, ha studiato l’effetto immediato del Kinesio taping, con due studi che hanno esaminato l’effetto a lungo termine dopo 24 o 48 ore dall’applicazione. La Valutazione delle prestazioni funzionali della caviglia, in generale include la valutazione di flessibilità, di equilibrio, di forza muscolare e mobilità articolare. I risultati del test di equilibrio, Star Excursion Balance Test, indicano che il Kinesio era superiore ad altri metodi di taping (placebo o atletico). I soggetti trattati con Kinesio taping riuscivano a raggiungere le distanze maggiori. La differenza media era 3,2 (intervallo di confidenza al 95% (CI): 0,84-5,59, I2 = 5%, P = 0,008).

Una possibile spiegazione da parte degli autori sul motivo per cui il kinesio Taping migliori la stabilità dinamica è che l’elasticità del tape aumenta la percezione aumentando la stimolazione sui meccanocettori cutanei, cosa che andrebbe a favorire anche il reclutamento muscolare.

Negli  studi in cui era misurata l’altezza di salto verticale, vertical jump height, è stato osservato un effetto negativo per altri metodi di taping (taping atletico o taping placebo), ma non per Kinesio taping (differenza media = 1,06, IC 95%: 0,19-0,93, I2 = 15%, P = 0,02).

Gli autori ipotizzano che l’effetto negativo sul salto che hanno gli altri taping sia dovuto da una restrizione del movimento di flessione plantare che invece il Kinesio Taping non provoca.

Sia il Kinesio Taping che il taping comune non hanno avuto alcun effetto significativo sull’ampiezza del movimento, senza differenze tra questi.
I risultati di questa revisione hanno mostrato come il Kinesio taping  è superiore ad altri interventi incluso l’assenza di taping (baseline), taping atletico, taping placebo (senza tensione) sia in individui sani che in soggetti con instabilità cronica di caviglia.

In conclusione Il Kinesio Taping può essere utile agli sportivi, in particolare per gli atleti con traumi alla caviglia, e dovrebbe essere usato al posto di altri metodi di taping nella pratica clinica in particolare con l’obiettivo di stabilità articolare e prestazione funzionale.

Dott. FT. Michela Colombo

Per ogni dubbio o richiesta